Condizioni generali

  • CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA, CONSEGNA E PAGAMENTO DI

    Safescan BV
    Heliumstraat 14
    2718 SL ZOETERMEER
    PAESI BASSI
    Tel: +31 79 363 11 70
    Fax: +31 79 362 03 82
    Email: info@safescan.com
    Registro delle imprese dell’Aia: 2713.1933
    Partita IVA: NL009391241B01

    1. APPLICABILITÀ
    Le presenti disposizioni si applicano alla relazione tra Safescan BV (nel prosieguo: il Fornitore) ed il cliente, incluso qualsiasi contratto a distanza (nel prosieguo: il contratto) raggiunto tra il Fornitore ed il cliente.

    2. CONTRATTO
    Tramite gli articoli visualizzati sul sito web (www.safescan.com), il Fornitore rivolge un invito al cliente a fare un’offerta per procedere ad un contratto di vendita. Subito dopo aver effettuato un ordine tramite il sito web o per telefono, il cliente riceve dal Fornitore una conferma d’ordine per e-mail. Un ordine rappresenta un’offerta al Fornitore per l’acquisto dell’articolo scelto dal cliente. Il contratto tra Fornitore e cliente è in essere dopo accettazione dal parte del Fornitore dell’offerta del cliente. Quindi, lo stesso informa il cliente dell’accettazione dell’ordine (conferma d’ordine) per e-mail. L’entità dell’obbligo di fornitura del Fornitore viene determinata esclusivamente dalla conferma d’ordine.

    3. PREZZI
    3.1 Tutti i prezzi sono in CHF. Il prezzo è lo stesso indicato sul sito web al momento dell’ordine effettuato dal cliente, su riserva di eventuali errori di stampa e di battitura.
    3.2 I prezzi indicati sul sito web non sono comprensivi di IVA, né delle spese di spedizioni e di eventuali contributi pubblici e sono a carico del cliente. Durante la procedura d’ordine, gli importi riguardanti l’IVA, le spese di spedizione e gli eventuali contributi pubblici vengono calcolati e specificati separatamente. Gli stessi costi saranno altresì riportati nella conferma d’ordine.

    4. PAGAMENTO
    Il pagamento avviene in anticipo secondo le modalità indicate sul sito web. Il Fornitore da parte sua consegnerà gli articoli ordinati, solo dopo che il pagamento sarà stato autorizzato.

    5. CONSEGNA
    5.1 L’indicazione sul sito web di un termine di consegna o della data di consegna viene fatta in scienza e coscienza. La stessa indicazione rimane, tuttavia, una stima e detto termine o data non sono pertanto vincolanti. Il Fornitore cercherà, per quanto possibile, di rispettare questo termine o la data ed il mancato rispetto dei termini o della data di consegna non dà alcun diritto al cliente di richiedere la risoluzione del contratto o di avanzare un’eventuale richiesta di risarcimento.
    5.2 Quando una parte dell’ordine è pronto, il Fornitore è autorizzato a consegnare questa parte, oppure ad attendere fin quando l’intero ordine è pronto.

    6. TRASPORTO
    6.1 Gli articoli ordinati dal cliente vengono spediti all’indirizzo di consegna indicato nella conferma d’ordine. Il trasporto avviene secondo la modalità da stabilire dal Fornitore.
    6.2. La proprietà ed il rischio di perdita degli articoli ordinati vengono trasferiti al cliente al momento della consegna.

    7. RECLAMI
    7.1 Il cliente è tenuto, immediatamente dopo la consegna, a controllare se il quantitativo degli articoli consegnati
    corrisponde alla conferma d’ordine. Eventuali discrepanze tra la conferma d’ordine e gli articoli consegnati devono essere comunicate al Fornitore per e-mail entro le 24 ore successive.
    7.2 Il cliente è tenuto, immediatamente dopo la consegna, a controllare la presenza di eventuali danni visibili. Questi ultimi devono essere comunicati dal cliente al Fornitore per e-mail entro e non oltre le 48 ore successive alla consegna. Qualora il danno visibile sia da imputare al Fornitore, lo stesso, previa tempestiva comunicazione di cui sopra e resa della merce da parte del cliente, provvederà a inviare nuovamente gli articoli ordinati o a procedere al rimborso del prezzo di acquisto inclusivo di IVA, spese di spedizione ed eventuali contributi pubblici. La scelta della procedura è a discrezione del Fornitore.
    7.3 Il cliente è tenuto a rispedire gli articoli al Fornitore solo se accompagnati da un return merchandise authorization (RMA). Per ottenere un RMA il cliente è tenuto a seguire le istruzioni per il reso, così come descritte sul sito web. L’articolo reso deve essere ricevuto dal Fornitore entro a non oltre i quattordici giorni successivi l’emissione del RMA.

    8. GARANZIA DI RIMBORSO
    8.1 Il cliente ha il diritto di rendere al Fornitore gli articoli ordinati entro i quattordici giorni successivi alla consegna. Da parte sua, il Fornitore si impegna a rimborsare il prezzo di acquisto entro quattordici giorni dalla ricezione degli articoli. Ai sensi del presente articolo, le spese di spedizione non sono incluse nel prezzo di acquisto. Questi costi, come anche i costi di reso, sono rispettivamente a carico del cliente. Condizione essenziale per il rimborso del prezzo di acquisto è l’accurato trattamento e imballaggio dell’articolo. Il cliente estrarrà l’articolo dall’imballaggio o lo utilizzerà solo nella misura in cui ciò si renda necessario per appurarne la natura, le proprietà ed il funzionamento. Quanto specificato nel presente articolo non pregiudica quanto stabilito dagli articoli 7.1 e 7.2.
    8.2 Il cliente non è autorizzato a restituire l’articolo al Fornitore senza un RMA. Per ottenere un RMA, il cliente è tenuto a seguire le istruzioni per il reso, così come descritte sul sito web. L’articolo reso deve essere ricevuto dal Fornitore entro e non oltre i quattordici giorni successivi l’emissione del RMA.
    8.3 Per il software fornito dal Fornitore e del quale (i) è stato violato il sigillo o (ii) la versione del sito web è stata
    scaricata, la garanzia di rimborso non è applicabile ai sensi dell’articolo 8.1. Questo software non può essere reso ed il cliente non ha diritto al rimborso del prezzo di acquisto.
    8.4 Articoli di un’offerta multiprodotto, per cui un articolo viene offerto a titolo gratuito in caso di acquisto di uno o più articoli, siano o meno diversi, possono essere resi solo se accompagnati dall’articolo gratuito. Qualora un cliente renda un articolo facente parte di un’offerta multiprodotto, senza che questo sia accompagnato dall’articolo ricevuto gratuitamente, il Fornitore è autorizzato ad addebitare al cliente l’articolo gratuito. Lo stesso vale nel caso in cui il cliente abbia ricevuto uno sconto, in relazione all’acquisto di più articoli. Qualora detto cliente tra tutti gli articoli ricevuti ne renda uno o più di uno, il Fornitore sarà altresì autorizzato a far decadere lo sconto e ad addebitare l’importo corrispondente al cliente.

    9. FORZA MAGGIORE
    In caso il Fornitore a causa di un evento di forza maggiore venga meno o non possa adempiere appieno ai propri
    obblighi, lo stesso è autorizzato, senza alcun intervento giudiziario, a sospendere o risolvere, parzialmente o
    interamente, il contratto con il cliente. In tal caso gli obblighi risultanti dal contratto avranno, interamente o parzialmente, fine, senza che le parti possano pretendere l’una dall’altra un risarcimento danni o qualsiasi altra prestazione. In caso di parziale adempimento da parte del Fornitore, lo stesso rimborserà il prezzo di vendita relativamente alla parte del contratto non adempiuta.

    10. GARANZIA ARTICOLI FORNITI
    10.1 Il Fornitore è responsabile per il corretto funzionamento dell’articolo fornito, per un termine che dipende
    dall’articolo interessato. La durata del periodo di garanzia è indicata per ogni articolo sul sito web. Sullo stesso sito vengono altresì indicate le condizioni per la proroga del periodo di garanzia. Ciò implica che l’articolo, durante il periodo di garanzia indicato sul sito web, possieda le caratteristiche attese e previste in base al contratto. In caso l’articolo fornito mostri dei difetti durante questo periodo, il cliente, ai sensi della presente garanzia, ha diritto alla sua riparazione. Il Fornitore può scegliere se sostituire l’articolo con un esemplare dal valore almeno equivalente o se invece restituire il prezzo di acquisto, qualora sia dell’opinione che la riparazione non possa essere richiesta.
    10.2 In merito all’articolo sostituito o riparato, ai sensi del primo paragrafo, resta in vigore la data di decorrenza originale del periodo di garanzia. Quindi, per un articolo riparato o sostituito non decorre un nuovo periodo di garanzia.
    10.3. Non sono coperti dalle condizioni di garanzia, di cui nel primo paragrafo, errori o difetti derivanti, interamente o parzialmente, da:
    a. uso scorretto, negligente o improprio o ancora la mancata osservanza delle istruzioni operative e di manutenzione;
    b. uso diverso da quello normalmente previsto;
    c. cause esterne, quali danni causati dall’acqua o da incendi;
    d. montaggio, installazione o smontaggio da parte di terzi, diversi dal Fornitore;
    e. uso di materiali o articoli consegnati dal cliente al Fornitore per degli adattamenti o utilizzati su indicazione o richiesta del cliente;
    f. applicazione di metodi di lavoro e strutture secondo le indicazioni del cliente;
    g. applicazione di una disposizione governativa;
    h. modifiche verbalmente autorizzate dal Fornitore, che il cliente o un terzo per suo conto ha apportato agli articoli o ai componenti consegnati dal Fornitore all’interno del periodo di garanzia o nell’ambito della manutenzione;
    i. normale usura;
    j. articoli o componenti per cui il Fornitore si è affidato a terzi, nella misura in cui detta parte coinvolta non abbia rilasciato alcuna garanzia al Fornitore.
    10.4 La garanzia di cui nel primo paragrafo decade interamente, nel caso in cui il cliente non ottemperi ai propri obblighi nei confronti del Fornitore o nel caso in cui ciò non avvenga entro i termini stabiliti o secondo le modalità previste o ancora nel caso in cui il cliente, o un terzo per suo conto, ripari o ripristini l’articolo.
    10.5 Le attività o le spese di riparazione non incluse nella presente garanzia saranno addebitate dal Fornitore,
    conformemente alle tariffe in vigore presso lo stesso.
    10.6 Qualsiasi azione legale relativa ad eventuali difetti deve avvenire entro i sei mesi successivi al reclamo e all’interno del periodo di garanzia di cui nel primo paragrafo, pena la nullità.
    10.7 Qualora il Fornitore, nell’ambito dell’attuazione degli obblighi di garanzia, lo ritenga necessario, gli articoli
    consegnati vengono trasportati dal cliente e recapitati per conto e a rischio del cliente in un luogo da stabilire dal
    Fornitore.

    11. RESPONSABILITÀ DEL FORNITORE
    11.1 Qualsiasi responsabilità del Fornitore è limitata all’osservanza della garanzia descritta nell’articolo 10 e ad un importo che in tal caso viene pagato ai sensi dell’assicurazione di responsabilità civile stipulata dal Fornitore.
    11.2 Fatto salvo quanto stabilito nell’articolo 11.1, il Fornitore declina qualsiasi responsabilità.
    11.3 Fatto salvo quanto stabilito nell’articolo 7, paragrafi 1 e 2, delle presenti condizioni, qualsiasi responsabilità decade qualora il cliente non abbia informato per iscritto il Fornitore entro cinque giorni dalla constatazione di un eventuale difetto o entro il termine in cui lo stesso cliente avrebbe dovuto ragionevolmente constatare un eventuale difetto. Il presente articolo non preclude, tuttavia, quanto stabilito nell’articolo 7, paragrafi 1 e 2, ed in più fa riferimento solo a situazioni non disciplinate dall’articolo 7, paragrafi 1 e 2.

    12. PROCEDURA DI RESO
    In caso un cliente non disponga di un RMA, il Fornitore è autorizzato a rifiutarne il reso. La ricezione di un reso non implica alcun riconoscimento da parte del Fornitore della causa del reso, così come dichiarata dal cliente. Il rischio per un articolo reso intatto è a carico del cliente fino alla ricezione dello stesso da parte del Fornitore.

    13. SERVIZIO CLOUD
    Nel caso in cui il cliente abbia confermato o partecipato ad un accordo per il servizio cloud offerto dal Fornitore, verranno applicati Termini e condizioni di TimeMoto General, i quali sono reperibili all’indirizzo TimeMoto.com/terms Contratto di trattamento, ai sensi dell’articolo 28, comma 1.3 del regolamento generale sulla protezione dei dati è applicabile anche a questo servizio cloud. Confermando l’accordo per quanto riguarda il servizio cloud, il cliente accettaquesto accordo per l’elaborazione dei dati.

    14. GENERALE
    In caso una o più disposizioni del contratto tra Fornitore ed il cliente, tra cui anche le presenti condizioni generali, vengano dichiarate nulle o invalidate, lo stesso contratto rimarrà comunque in vigore. Quindi le parti si consulteranno in merito alle disposizioni dichiarate nulle o invalidate, al fine di trovare nuove disposizioni sostitutive ed equivalenti.

    15. DIRITTO APPLICABILE
    Gli obblighi tra Fornitore e cliente, di cui nell’articolo 1, sono soggetti esclusivamente al diritto dei Paesi Bassi. È esclusa pertanto l’applicabilità della convenzione delle Nazioni Unite sui contratti di vendita internazionale di beni mobili (CISG).

    16. CORRISPONDENZA
    Tutta la corrispondenza indirizzata al Fornitore deve essere inviata a Safescan BV, Zoetermeer (2718 SL), Heliumstraat 14, nei Paesi Bassi

    17. GENERALE
    17.1 Le intestazioni degli articoli nelle presenti condizioni hanno puro valore indicativo degli argomenti trattati all’interno di essi. Le stesse non conferiscono pertanto alcun diritto.
    17.2 La rinuncia in un determinato episodio da parte del Fornitore al ricorso alle presenti condizioni, non implica alcuna rinuncia al diritto di fare ricorso alle stesse in una fase successiva o in un episodio futuro.
    17.3 Laddove applicabile, il termine “articolo” deve essere letto come “articoli” e viceversa.

    18. LINGUA
    Le presenti condizioni generali sono redatte in lingua neerlandese, inglese, tedesca, francese, italiana, spagnola e portoghese. In caso di controversia sul contenuto o portata delle presenti condizioni generali, la versione in lingua neerlandese è vincolante.

    19. CONTROVERSIE
    Qualsiasi controversia che dovesse insorgere dal presente contratto su cui si applicano le presenti condizioni generali o relativa a successivi contratti, ad esse afferenti, sono di competenza esclusiva del tribunale competente dell’Aia.